Resilienza: la rivincita delle bionde
Come sviluppare una mentalità positiva

Questo film non è solo un inno all’ottimismo, ma anche una lezione di ribellione e speranza. Si tratta di un invito a sviluppare una mentalità positiva, sperimentando un modo di vivere la vita al di fuori dai propri schemi e senza lasciarsi schiacciare dalle opinioni altrui.

 

La vita di Elle Woods, la protagonista del film, potrebbe scorrere tranquillamente sui binari tracciati per lei dalla società. Tutti si aspettano di avere a che fare con una bambolina vestita di rosa con l’unico cruccio di quale borsa abbinare alle scarpe.

 

Se però grattiamo un po’ la superficie, troviamo una giovane donna vittima di bullismo e abusi da parte di molti, che cercano di limitarla e minare la sua autostima. Ciò nonostante, lei non si perde d’animo e si è ribella alle aspettative degli altri, sviluppando un atteggiamento forte e positivo ed imparando a fidarsi delle proprie capacità, senza lasciarsi condizionare dalle opinioni degli altri.

 

Ricordiamoci però che nemmeno la mentalità positiva è una cosa magica che accade dall’oggi al domani.

Ci vuole costanza e impegno.

Resilienza: la rivincita delle bionde

Per sviluppare una mentalità positiva, possiamo ispirarci ad Elle Woods e provare a:

 

1. Accettare le nostre paure e trasformarle in punti di forza: spesso, le nostre paure sono un buon indicatore di ciò di cui abbiamo bisogno per crescere. Accettandole, possiamo usarle per acquisire più forza e sicurezza in noi stessi.

 

2. Non lasciare che i giudizi degli altri ci influenzino: gli altri ci giudicano attraverso i loro filtri e spesso non corrispondono ai nostri valori. Quando impariamo a fidarci delle nostre capacità e i nostri talenti, possiamo utilizzarli a nostro vantaggio.

 

3. Guardare al futuro con un atteggiamento positivo: la motivazione ci manterrà focalizzati sui nostri obiettivi.

 

4. Tenere duro, anche quando le cose sembrano difficili: la resilienza sarà una buona alleata per superare i momenti di difficoltà.

 

5. Rifiutare le aspettative degli altri: per poter scegliere ciò che è giusto per noi stesse non per gli altri, è necessario essere indipendenti e fidarci del nostro istinto.

 

 

Un buon esercizio per rafforzare la mentalità positiva è quello di parlare di sé in modo assertivo. Questo cambiamento di linguaggio può aiutarci a vedere le cose da una prospettiva diversa.

 

 

Un’altra cosa importante da ricordare è che la mentalità positiva non è una competizione. Non devi essere sempre positivo al cento per cento e per tutto il tempo. A volte, è normale sentirsi giù e quando succede, cerchiamo di evitare di essere troppo dure con noi stesse. Forse ci basta fermarci un e prenderci una pausa.

 

 

Inoltre, se ci imbattiamo in una brutta giornata oppure un ostacolo ci rallenta, proviamo ad avere cura di noi come faremmo con un’amica. In modo gentile, incoraggiante e comprensivo.

 

Un altro modo per sviluppare una mentalità positiva è circondarsi di persone positive e passare più tempo a contatto con la loro energia. Grazie al loro sostegno, sarà più stimolante approcciare nuove avventure. Possiamo quindi dire che la mentalità è come una scarpa che calza alla perfezione: ci permette di camminare con leggerezza, anche in mezzo alle difficoltà.

Trovi questo ed altri racconti di crescita personale all’interno del mio ebook “La vita è un film, e tu sei la protagonista”.

Ottieni l'ebook compilando il form!

free ebook La vita è un film e tu sei la protagonista